ATTENZIONE! La tua versione di Microsoft Internet Explorer è obsoleta e potrebbe compromettere la tua corretta navigazione. Aggiornala adesso!

 

- LA MACCHIETTA -

Celebri macchiette napoletane di Pisano-Cioffi, Armando Gill e Carosone, più alcuni brani della tradizione classica e popolare napoletana.

I primi 7 brani sono arrangiati prevalentemente con chitarra e mandolino, mentre gli ultimi 3 sono integrati da fisarmonica, tromba, voce femminile e percussioni. Edito nell’estate del 2011 

 

 

 

- CANTASTORIE NAPOLETANO -

Il disco che meglio rappresenta Stefano Serino: ancora la macchietta in prevalenza, ma spicca la saga completa del Guarracino in tre parti, il cui ‘Pruciesso’, dato per disperso in tutti i saggi su questo pesce, gli è valsa l’attenzione dell’Archivio Sonoro della Canzone Napoletana Rai e una puntata dedicatagli su ‘Cantanapoli’ di Radio Uno con intervista di Federico Vacalebre.

Con le macchiette e questi tre brani da Cantastorie, che danno il titolo al disco, c’è ‘Totonno ‘e Quagliarella’, un brano drammatico, che Stefano Serino considera emblema di ‘Vera Napoletanità’.

All’interno la recensione di Pasquale Scialò, docente di musicologia al Suor Orsola Benincasa di Napoli, tra i maggiori critici della canzone e cultura partenopea, nonché autore di canzoni e spettacoli napoletani.

Inoltre questo disco è recensito da Salvotore Esposito su blogfoolk , tra i maggiori blogs di musica etnica in Italia.

Gli arrangiamenti sono di Stefano Serino; l’orchestra è composta da pianoforte, tromba, batteria, percussioni, una voce femminile e un coro di bambini. Edito nel Natale 2012

 

Vai a zona Audio